Happiful R-Evolution | Mindful Happiness & Self-Leadership®

20 studenti

|Ridisegnare il futuro partendo da sé stessi|

Nato per supportare nei momenti sfidanti.

Pensato nei minimi particolari per stupire nella sua semplicità.

Costruito per ripartire da sé stessi e potenziare le proprie risorse interiori.

Realizzato per aiutare a R-evoluzionare la situazione professionale di chi lo incontra.


Happiful R – Evolution|Mindful Happiness & Self-leadership® è un format di crescita personale creato per tutti gli imprenditori, manager e professionisti che hanno bisogno di rafforzare la propria self-leadership e costruire uno stato di ben-essere aziendale e personale, che li supporti nel raggiungimento dei propri obiettivi e del successo che meritano.


Happiful R – Evolution|Mindful Happiness & Self-leadership® significa costruzione consapevole del proprio stato di felicità per compiere il salto evolutivo desiderato e rappresenta in mio prototipo di Genio+.

Essere un Genio positivo significa applicare e diffondere la Scienza della Felicità che è una materia di studio basata su dati empirici e misurabili.
Nella prospettiva generale, la felicità è un’emozione estemporanea relativa al soddisfacimento dei bisogni di piacere e ricompensa. In quest’ottica lo scopo della vita è il risultato della somma dei singoli momenti edonici.

Esiste, però, un altro tipo di felicità definita eudaimonica. Il filosofo greco Aristotele fu il primo ad introdurre il termine eudaimonia e criticò duramente l’idea di felicità intesa come semplice soddisfacimento di bisogni e desideri, andando a contrapporre “la vita piacevole con la vita buona”.
Dalla prospettiva aristotelica, la felicità è intesa, infatti, come la tensione verso l’eccellenza sulla base esclusivamente del proprio potenziale.
La sua idea è che la vera felicità sia fondata sull’espressione delle proprie virtù e che il fine ultimo della vita sia quello di impegnarsi a realizzare la propria vera natura.

Conoscere sé stessi e le proprie risorse interiori sono il primo passo per un cambiamento reale e che possa tendere ad uno stato di felicità eudaimonica, intesa come piena espressione del proprio potenziale umano e delle proprie virtù.

Le neuroscienze e la stessa Scienza della Felicità ci dicono oggi che la felicità è una vera e propria competenza che possiamo allenare quotidianamente attraverso l’introduzione di strumenti e pratiche volte al raggiungimento e alla costruzione di uno stato di Ben-Essere misurabile e sostenibile nel tempo.

Conoscersi, essere consapevoli delle proprie risorse interne, sapere cos’è davvero importante per noi, porta non solo ad avere chiarezza di obiettivi, ma anche al rafforzamento del proprio potere personale, al quale è possibile attingere nei momenti difficili, quando siamo confusi o incerti, quando ci sentiamo sopraffatti dalla paura e dalle minacce esterne sulle quali non possiamo esercitare un controllo.

L’obiettivo di questo percorso è quello di creare tutte le condizioni utili per applicare su di Sé – e nei contesti in cui si opera – i 4 pilastri della Scienza della Felicità:

+ CHIMICA POSITIVA – CHIMICA NEGATIVA nutrendo corpo, mente, cuore e spirito di azioni positive, moltiplicatori di altre azioni positive che generano ben-essere sia a livello personale che organizzativo
+ NOI – IO riconoscendo e costruendo il proprio capitale sociale con il quale raggiungere il successo e la realizzazione personale e professionale
+ ESSERE – AVERE conoscendo sé stessi e potenziando tutti gli aspetti del proprio Io ai quali attingere nei momenti sfidanti che incontriamo sul nostro cammino
+DISCIPLINA – CAOS attraverso l’allenamento quotidiano delle pratiche di ben-essere e delle risorse interiori che si occupano di darci la direzione
Sia a livello personale che professionale, non è il successo che ci porta ad essere felici, ma esattamente il contrario!

L’auto-realizzazione e la felicità portano al successo!


Diventare consapevoli e conoscere il proprio Sé è il primo passo per la scalata al proprio successo personale e all’auto-realizzazione.

Secondo una ricerca Gallup, l’85% dei lavoratori di tutto il mondo è demotivato.

Secondo gli studi della Harvard Business Review, inoltre, i lavoratori demotivati sono meno produttivi (18%), meno redditizi (16%), rischiano di avere più incidenti sul lavoro (49%) e si assentano di più (37%), mentre secondo studi IPSAD e EUROFOND in Europa 40 milioni di lavoratori soffrono di stress da lavoro correlato e, solo in Italia, 11 milioni di persone fanno uso di psicofarmaci.

Secondo l’Harvard Business Review, il 65%dei lavoratori dichiara di non sentirsi apprezzato e le aziende con bassi livelli di engagement registrano cali del fatturato del 32,7%. [Fonte Chief Happiness Officer di Daniela Di Ciaccio e Veruscka Gennari)

Questi sono i risultati del bad management, della leadership verticale e la gerarchia piramidale aziendale basata sull’esercizio del controllo e della paura che demotiva, scoraggia e fa perdere energia.

Anche a livello organizzativo, avere un Proposito e farsi guidare da questo, unisce team, crea coesione, rende più produttivi, aumenta i livelli di creatività, di motivazione e di ben-essere, rende sostenibili e misurabili procedure e processi interni; la felicità per quello che si fa rende i dipendenti più collaborativi con gli altri e inclini al lavoro di squadra; innalza i livelli di fiducia e di produttività e, di conseguenza, porta al raggiungimento degli obiettivi e del successo!

Passare dal modello organizzativo della “logica del profitto” a quello del “Proposito”, dall’idea obsoleta del Manager a quella del Leader che ispira, guida, si preoccupa dei suoi collaboratori: è la sfida che oggi dobbiamo porci. La Felicità e il Ben-Essere possono essere il driver economico del futuro e portare ad una trasformazione aziendale positiva del sistema e delle persone che la animano.

Le energie positive fanno la differenza sul mercato ed è per questo che la felicità è considerata una delle chiavi del successo di molte organizzazioni moderne.

La vera Rivoluzione parte da dentro.
Se non ora, quando?


Questo è un grande momento da cogliere come un’opportunità per confermare cosa tenere con noi nella nostra vita, cosa lasciare andare e come trasformare il nostro cammino, attingendo dalle nostre risorse interiori.
Il potenziale umano è illimitato, ma parzialmente utilizzato.

Trascorriamo più di 20.000 ore sui libri e non passiamo neanche 10 minuti a chiederci chi siamo, cos’è davvero importante per noi, quali sono i nostri valori, bisogni, talenti!
Quali erano i sogni che abbiamo accantonato e come recuperare la passione per la vita e per il nostro lavoro.

Tutto questo è possibile guardando al nostro interno, riprendendo contatto con le nostre risorse interiori, riscoprendo chi siamo davvero!

La consapevolezza ci rende liberi.

Ti aspetto a bordo!


CHI SONO?

Sono Maricla Amoriello, Imprenditrice positiva con dieci anni di esperienza manageriale, Life & Business Coach.

Ho costruito un’Organizzazione positiva da zero e so cosa significa essere un imprenditore.
Ho creato e formato molteplici team di successo.
Ho condiviso la mia leadership diffondendola in tutto il sistema organizzativo.
Ho vissuto gli oneri e gli onori del successo professionale
Ho imparato a navigare anche quando le acque si fanno agitate, continuando a danzare sotto la pioggia.

Sono caduta 7 volte e mi sono rialzata 8, sono un essere umano in cammino e ho raggiunto una buona consapevolezza e centratura che mi permettono di donare e condividere tutto quello che so – e che sono – a chi ne ha bisogno.

Il Curriculum è vuoto

Insegnante

User Avatar Maricla

Aiuto persone ed Organizzazioni a fiorire e a liberare il loro potenziale inespresso, guidandoli a trasformare i loro obiettivi in risultati, attraverso azioni quotidiane concrete. Se anche tu senti il bisogno di essere accompagnato/a nel tuo percorso di conoscenza del tuo Sé, a prendere decisioni, ottenere la vita che desideri oppure raggiungere il tuo successo personale e professionale, contattami!
€199.00